Stazione d’inanellamento – Isola di Zannone 2012

Mai come quest’anno il tempo l’ha fatta da padrone durante la nostra permanenza a Zannone. Più degli organizzatori sono stati il mare e il vento ha decidere quando si poteva aprire e chiudere il campo e quando ci sarebbe stato il cambio nei turni. Ma siamo convinti che la permanenza protratta qualche giorno in più del previsto sull’isola non sia dispiaciuta ai malcapitati, anzi più di qualcuno è stato visto esibirsi in danze della pioggia pur di restare! In totale tra inanellatori e volontari si sono alternati 19 persone, alcune vecchie conoscenze e altre nuove belle sorprese. State tranquilli la memoria storica di chi fa più turni consecutivi tramanda le gesta di ognuno di voi, naturalmente rielaborate e amplificate. A tutti va il nostro ringraziamento per l’aiuto, la compagnia e soprattutto l’allegria che a Solaris (come viene soprannominata Zannone dai vicini amici della stazione di Ponza) è indispensabile!
Ora veniamo ai fatti, come dicevamo, nonostante il tempo avverso quest’anno sono stati catturati 15.372 uccelli in un mese ci catture (23 aprile-22 maggio) per un totale di 67.123 uccelli nei quattro anni di inanellamento a Zannone (2009-2012). Il Beccafico è stato inanellato 3684 volte e fino ad ora è l’unico ad aver sfondato il muro delle 10.000 catture dal 2009. Si sono visti tutti i migratori cosiddetti medi e lunghi (Canapino maggiore, Lui verde, Pigliamosche, Sterpazzola, ecc..), mentre abbiamo saltato completamente il passaggio dei corti (Codirosso spazzacamino, Lui piccolo, Pettirosso, Verzellino, ecc..). Purtroppo a causa delle difficoltà economiche che la ricerca sta vivendo in Italia, siamo stati costretti a fare solo un mese di catture (grazie al contributo “last minute” del Parco Nazionale del Circeo) rispetto ai due degli anni precedenti. Comunque abbiamo avuto il tempo di catturare le solite conoscenze (Balia dal collare, Calandrella, Calandro, Grillaio, Magnanina, Monachella, Rondine rossiccia, ecc..) e alcune novità (Averla cenerina, Croccolone, Rampichino e Salciaiola), per un totale di 109 specie catturate nel quadriennio.
Arrivederci a tutti al prossimo anno, speriamo sempre con lo stesso entusiasmo e magari con qualche sostegno in più!